Dal 6 ottobre al 5 novembre 2020 

Via degli Ausoni 1, 00185, Roma

Opening 6 ottobre 2020, ore 18:00 

Preview Stampa 5 ottobre 2020, ore 11:30

Progetto realizzato grazie al contributo del bando Exhibit Program | Direzione Generale Creatività Contemporanea del Ministero

per i Beni e le Attività Culturali e per il Turismo

REALIZZATO CON IL CONTRIBUTO DI 

Arcoscenico è la mostra conclusiva della prima fase di Messinscèna, un progetto di mappatura della scena artistica romana durato due anni, con l’intento di analizzare le ricerche artistiche nella Capitale. L’evento si pone anche come cassa di risonanza della scena artistica romana nel contesto nazionale e momento di confronto teorico tra gli artisti.

Messinscèna è un format di mostre one-shot. Ogni appuntamento è stato dedicato ad un artista diverso, il quale ha esposto per 5 ore una propria opera e uno statement teorico scritto.

Gli artisti sono stati invitati ad installare il proprio progetto in uno spazio sempre identico per tutti e ad individuare una particolare forma di relazione con il fruitore.

Durante la messinscèna è stato chiesto al pubblico di rispettare le regole di fruizione decise dall’artista e di non produrre materiale fotografico. Nel corso del progetto sono state diffuse solamente le video-interviste agli artisti e al pubblico,
le opere sono state viste/vissute solo da chi era presente.

In due anni sono state prodotte 10 mostre, 10 interviste agli artisti e più di 150 interviste al pubblico. 

Arcoscenico è quindi l’occasione per scoprire il progetto nella sua interezza, vedere l’insieme delle opere presentate durante Messinscèna e scoprire le motivazioni teoriche degli artisti coinvolti.

Gli artisti coinvolti: Alessandro Giannì (1989), Leonardo Petrucci (1986), Federika Fumarola (1981), Jacopo Tomassini (1979),

Silvio Saccà (1989), Marta Mancini (1981), Michele Formica (1998), Gianni Politi (1986), Davide D’Elia (1973),

Novella Oliana (1978).

© 2020 by Numero Cromatico

  • Facebook
  • Instagram